Pulire un bite o una protesi rimovibile (dentiera)

Quanto spesso devo pulire la protesi rimovibile?

E’ importante trattare le protesi rimovibili come si tratterebbero i propri denti naturali. Dovrebbero essere mantenute per evitare che si crei una infiammazione alle gengive, ulteriore perdita di denti, e infezioni batteriche o fungine. Normalmente raccomandiamo di pulire le protesi a fondo due volte al giorno, e doopo avere mangiato quando necessario.


Come faccio a pulire le protesi rimovibiIi

In generale la regola è spazzolare, sciacquare, spazzolare. Ricordatevi di pulire le protesi sopra un lavandino pieno di acqua o un asciugamano piegato: nel caso vi dovesse cadere in questo modo non si potrà rompere. Rimuovete i residui di cibo con uno spazzolino apposito con una piccola quantità di sapone liquido neutro. Poi potete immergerle in una soluzione acquosa usando le apposite compresse effervescenti (seguendo le istruzioni del fabbricante) o aceto bianco diluito al 40 percento circa. Una volta rimossa la protesi dal liquido spazzolare nuovamente tutte le superfici (anche quella interna) avendo cura di non utilizzare strumenti appuntiti che potrebbero graffiarne la superficie. Se trovate depositi di tartaro o macchie che non riuscite a rimuovere la protesi può essere mandata in laboratorio dove verrà pulita e lucidata; in pochissimo tempo tornerà come nuova.
 

Che prodotti posso usare per pulire una protesi rimovibile?

Sono presenti moltissimi prodotti pensati appositamente per le protesi rimovibili. La maggior parte di questi sono compresse effervescenti che oltre a detergere la superficie sono in grado di rimuovere molte pigmentazioni superficiali. Non raccomandiamo di lasciare le protesi a bagno in queste soluzioni per la notte. E’ possibile anche usare una piccola quantità di sapone liquido. E’ importante non usare lo stesso spazzolino che si usa per lavare i denti se sono presenti. Esistono spazzolini studiati appositamente per la pulizia della protesi totale, che sono un po’ più grandi e morbidi di quelli per i denti naturali.
 

Ci sono prodotti da evitare?


E’ importante evitare l’utilizzo di sostanze sbiancanti, per esempio candeggina o derivati, o acqua molto calda che possono indebolire il materiale di cui è fatta la protesi o alterarne la forma. Se non siete sicuri di quali prodotti usare chiedete pure, saremo lieti di aiutarvi a scegliere quelli più adatti.
Cosa devo fare se ho una ribasatura morbida?
In alcune situazioni è necessario utilizzare un materiale morbido per rivestire l’interno della protesi (la parte che va a contatto con le gengive). Si tratta di un materiale più delicato, quindi occorre fare attenzione a non rovinare la superficie con manovre o materiali troppo aggressivi. Fortunatamente di norma è un rivestimento temporaneo, che va sostituito dopo qualche settimana.
 

Se la protesi ha componenti metalliche

Alcune protesi rimovibili hanno componenti metalliche (per esempio i ganci di uno scheletrito). In questo caso bisogna fare attenzione al tipo di materiale usato per la pulizia della protesi, e a non piegare o rompere i ganci.